This site uses cookies and third-party cookies to provide you with a better experience and service

When navigating or using our services, you agree to our use of them. You can change your cookie settings at any time.

Close

E' nato il Gruppo di Acquisto Solidale a Castel San Pietro Terme

Logo GAStelloIl 25 settembre 2011 è nato GAStello: il Gruppo di Acquisto Solidale con sede a Castel San Pietro Terme.

Il gruppo fornisce una cassetta settimanale di verdura e frutta, esclusivamente fresca e di stagione, a cui può essere aggiunto pane, uova e farina a richiesta. Il costo base della cassetta è di € 10 oppure € 15, senza alcun ricarico rispetto ai prezzi fatti dai produttori.
La consegna delle cassette avviene il martedì dopo le 18 presso la sede della Associazione "Casa del Nibbio" in via Conventino 2051.

I produttori partner di questa iniziativa sono tutte aziende locali e a conduzione famigliare, partecipanti al progetto CampiAperti.

Esempio di funzionamento concreto del GAS

Ogni 7 o 15 giorni si ordinano le cassette di verdura ed il pane a lievitazione naturale (pasta madre) da un’azienda agricola della zona; l’ordine si fa al referente, preferibilmente via mail, entro il venerdì ed il ritiro avviene il martedì dalle ore 18 in poi presso la sede dell’Associazione o in altra posizione da valutare.
 
Per invitare al consumo di cibi di stagione inconsueti (e spesso ingiustamente svalutati dalla cultura di massa), verranno introdotte nelle cassette ricette e consigli di preparazione per il bilanciamento nutrizionale ed energetico a cura di Marina Giusti, naturopata vegetariana.
E' inoltre necessaria la restituzione della cassetta vuota che verrà riutilizzata per una consegna successiva.

Un esempio concreto è quello della pasta, il più facile da “verificare”: acquistando i sacchetti da 5 kg il cui costo è indicativamente di € 6,50, sarebbero 65 centesimi a “pacchetto” come una pasta di “marca non bio” al supermercato quando è in offerta.

Quando è quasi ora di effettuare l’ordine verrà inviata una mail a tutto il gruppo allegando il listino e/o il modulo d’ordine, indicando il referente e la data entro cui inviare il proprio ordine.

Quando si ritira il proprio ordine si paga. Il referente raccoglie i soldi e poi paga la fattura.

La selezione dei prodotti avviene sempre rispettando tre criteri fondamentali: biologici, di stagione e forniti da piccoli produttori locali.

Fonte: sito internet GAStello

Didattica mirata per i casi di dislessia

DislessiaCon il nuovo anno scolastico arrivano importanti novità per gli alunni dislessici (circa 200.000 i potenzialmente interessati). La dislessia, la disortografia, la disgrafia e la discalculia sono adesso riconosciuti come disturbi specifici di apprendimento (Dsa). Il decreto attuativo e le linee guida, che arrivano dopo la legge 170/2010, attesa da 10 anni e recentemente approvata, prevedono misure in grado di favorire il successo scolastico di questi alunni.

Arriveranno nelle scuole strumenti utili, come registratori vocali, programmi di videoscrittura con correttore ortografico e calcolatrici.

Le scuole hanno il compito di segnalare alle famiglie le eventuali evidenze di disturbi specifici di apprendimento, in modo da avviare il percorso per una corretta diagnosi. Dopo l'individuazione di un alunno con Dsa, la scuola dovrà attivare interventi didattici individualizzati, anche attraverso la redazione di un Piano didattico personalizzato, con l'indicazione degli strumenti compensativi e delle misure adottate. Anche la valutazione dovrà avvenire consentendo all'alunno di dimostrare effettivamente il livello di apprendimento raggiunto.

Nei casi più gravi è possibile prevedere prove di valutazione alternative a quelle standard (ad esempio esami di lingua stranieri diversi dalle prove scritte).

LINK UTILI

DIS-BLOG: Un blog per la dislessia

Associazione D.S.A (Dislessia, un limite da superare)

Associazione Italiana Dislessia

Fonti principali: Il Sole 24 Ore

Studio Invento professionisti Joomla! Bologna